Allestimenti & Costruzioni

Figure professionali

focus on "figure professionali"

L’edilizia è l’insieme delle tecniche  e delle conoscenze finalizzate alla realizzazione di una costruzione. Di conseguenza costruire o ristrutturare un’ opera significa attivare un processo edilizio, ovvero avviare una sequenza di operazione che coinvolgono figure professionali e  operatori economici, con lo scopo di progettare, realizzare e gestire una costruzione per tutto il tempo di vita utile. Tutto questo comporta per il committente un impegno economico non indifferente.

La committenza, che può essere pubblica o privata, rende disponibili le risorse economiche, definisce gli obbiettivi generali, indica l’organizzazione e il programma dell’ intervento, sceglie i vari professionisti  e gli esecutori dell’opera.

I professionisti incaricati possono essere diversi per 3 livelli di approfondimento progettuale. Le regole di trasmissione e la qualità delle informazioni che vengono travasate dal preliminare al definitivo ed all’esecutivo sono definite da codici di pratica ma soprattutto a normative nazionali di riferimento e da eventuali prescrizioni specifiche. Oltre che per ciascuna fase i professionisti possono differenziarsi in più ruoli specialistici in relazione all’ importanza e alla complessità dell’ opera. Potremo così avere vari responsabili tecnici che devono fra loro coordinarsi quali:

  • progettista della soluzione urbanistica
  • progettista dell’  architettonico
  • progettista  delle strutture
  • progettista dell’  impianto elettrico
  • progettista degli impianti a fluido
  • coordinatore della sicurezza in fase di progetto
  • direttore dei lavori
  • direttore del cantiere
  • responsabile sicurezza in fase esecutiva

Essi si avvalgono anche di eventuali consulenze di settore come geologi, agronomi ,rilevatori ecc.

I progettisti operano comunque nel rispetto delle indicazioni ricevute dal committente, delle richieste dell’utenza, del quadro normativo verificando la compatibilità urbanistica e ambientale di quanto progettato.

Il progetto  di un’ opera pubblica viene approvato dall’ amministrazione committente e viene validato dal tecnico dell’amministrazione. Nel caso di lavori privati viene approvato dal committente  e accettato previa verifica tecnica e amministrativa e dall’impresa costruttrice. Tutte le opere prima di essere appaltate devono ricevere le autorizzazioni previste per legge (permesso costruire, parere VV.FF., parere Soprintendenza,  ecc)

La realizzazione prevede l’individuazione dell’ impresa esecutrice mediante gara pubblica nel caso di lavori pubblici o nel caso di lavori privati mediante affidamento fiduciario. La fase esecutiva prevede la consegna dell’area, l’impianto di cantiere e tutte le fasi per la realizzazione dell’intervento in conformità del progetto e secondo le indicazioni del direttore dei lavori. Per i lavori pubblici si fa riferimento a quanto previsto dalla normativa vigente e in particolare L. 109/94, Testo Unico D.P.R.  n° 380/2001, D.Lgs. 163/2006, D.L. 81/2008.

Anche in fase esecutiva i professionisti possono differenziarsi  per ruoli operativi:

Sia durante i lavori ma soprattutto a completamento dell’opera è necessario richiedere il collaudo delle opere eseguite.